Spalle scoperte in chiesa: come modificare l’abito da sposa

Spalle scoperte in chiesa: come modificare l’abito da sposa

0 13.179 views

Molti dei modelli di abiti da sposa hanno le spalle scoperte completamente oppure sagomate solo da un paio di bretelline leggerissime. Non sempre sono contemplati dei pezzi aggiuntivi che consentano alla sposa di coprirsi durante la cerimonia in chiesa. Allora bisogna adeguarsi aggiungendo qualche tocco finale all’abito scelto. Sia che il vestito venga confezionato su misura da una sarta che sia acquistato in atelier, non c’è alcuna differenza: chi di dovere saprà come risolvere il problema. Ecco alcuni consigli per la sposa su cosa indossare per coprire le spalle.

La stola in seta

La stola in seta è di sicuro la scelta migliore. Elegante, fine e utilizzabile anche successivamente, copre le spalle della sposa “temporaneamente” in modo che, appena possibile, possa essere sfilata senza problemi. Per evitare che durante la funzione religiosa la sposa abbia il problema continuo di aggiustarla per non farla cadere, la stola viene legata in un grande nodo sul davanti, che copre, all’occorrenza, anche il decolté. Se questa soluzione non vi piace, i lembi finali della stola si possono infilare delicatamente nelle bretelline e lasciare le spalle coperte e il decolté in evidenza, a patto che non sia troppo audace. Altra opzione è usare la stola a mo’ di mantello, cioè aggrappandola ai due lati del collo e lasciandola scendere sul davanti.

La giacca

Se il vestito da sposa è un semplice tubino o, comunque, ha un taglio molto lineare, una giacca è quello che ci vuole. Ovviamente il modello della giacca deve essere corto e avvitato, in modo da risaltare la figura e da non coprire l’abito. Per quanto riguarda il colore, meglio se la giacca è della stessa stoffa e dello stesso colore del vestito. Per impreziosirla, si può usare una bella spilla che le dia luminosità e non la faccia apparire come un accessorio scialbo.

Il bolerino

Ideale soprattutto per le spose che scelgono di convolare a nozze in inverno, il bolerino è un simpatico modo di coprirsi le spalle. Le varianti in taffetà  consentono di indossarlo anche nei mesi caldi, ovviamente rinunciando alla pelliccia. Caratteristico per non essere chiuso sul davanti, permette di coprirsi senza nascondere nulla del proprio abito.

Il coprispalle

Una via di mezzo tra la giacca e il bolerino, il coprispalle è, come dice la parola stessa, un modo per lasciare praticamente integro il vestito e di coprire solo le spalle. Generalmente realizzato in pizzo, a patto che non cozzi con l’abito da sposa, è velato e non intacca minimamente l’effetto finale del vestito.

SIMILAR ARTICLES

0 11.521 views

0 7.079 views

0 7.249 views

0 7.218 views

NO COMMENTS

Leave a Reply