Come scegliere il cuscino delle fedi?

Come scegliere il cuscino delle fedi?

0 6.022 views
immagine tratta da laviadeicolori.forumfree.it
immagine tratta da laviadeicolori.forumfree.it

Il momento più emozionante di ogni matrimonio celebrato in chiesa è quello dello scambio degli anelli, simbolo dell’unione e delle volontà di affidarsi reciprocamente all’altro.

Organizzare anche questo rito è per gli sposi una gioia incontrollabile, anche perché è la parte della cerimonia che vivranno con più ardore e trepidazione.

Il cuscino delle fedi

Ma dove bisogna prendere il cuscino sul quale vengono messi gli anelli nuziali? La prima cosa da sapere è che non bisognerebbe mai prenderlo in prestito da qualcuno. Non perché giri una particolare credenza intorno a questo aspetto, ma perché il cuscino delle fedi è inteso come qualcosa di molto personale, che gli sposi dovranno poi conservare come segno tangibile dell’unione.

La tradizione vuole che il cuscino venga rivestito con la stessa stoffa del vestito della sposa. Così, nel caso in cui l’abito nuziale sia stato confezionato su misura dalla sarta non c’è problema, considerando che provvederà lei stessa – almeno così succede nella maggior parte dei casi – a realizzarlo.

Se, invece, avete acquistato il vestito da sposa in un atelier o in un negozio, potete chiedere un lembo di stoffa oppure semplicemente acquistare a parte quella con cui è stato creato il vestito e rivolgersi poi a qualcuno per far fare il cuscino.

Siccome sul cuscino ci saranno, ovviamente, due anelli, sarebbe bene che fossero distinti con le iniziali ricamate dei due sposi: nel momento fatidico l’emozione e la tensione possono giocare brutti scherzi!

Chi porta il cuscino delle fedi

A portare il cuscino delle fedi è il paggetto, ruolo che viene affidato solitamente ad un bambino parente di uno dei due coniugi, come un cugino o un fratellino più piccolo.

Sull’età c’è da fare un precisazione: evitate bambini troppo piccoli perché capita che nell’attimo in cui vengono chiamati a svolgere il loro compito facciano i capricci, si sentano sotto pressione e si rifiutino di incamminarsi verso l’altare.

La tendenza 2012: la decorazione del cestino

Dopo che il 2011 è stato l’anno dei fiori, il 2012 sembra voler continuare a percorrere questa stessa strada e a dare il posto da protagonisti ai fiori.

Così, anche il cuscino delle fedi non viene più portato “nudo e crudo” ma viene messo in un piccolo cestito di vimini, più o meno della stessa grandezza de cuscino, che viene decorato tenendo fede ai colori e all’addobbo floreale della chiesa.

Basta un mazzolino di fiori finti, uguali a quelli che verranno esposti in chiesa, per dare un tocco di luminosità in più al matrimonio, ravvivando la tradizione.

SIMILAR ARTICLES

0 7.218 views

0 10.720 views

0 3.320 views

NO COMMENTS

Leave a Reply