Come scegliere gli invitati il giorno delle nozze

Come scegliere gli invitati il giorno delle nozze

0 4.654 views

Liste fatte di nomi depennati, poi aggiunti, poi cancellati di nuovo a cui si sommano piccoli litigi con i propri familiari: tutto questo è nella norma quando bisogna scegliere gli invitati alle proprie nozze.

Diciamo subito che non esiste una regola da seguire – ognuno organizza il proprio matrimonio come vuole! -, ma dei piccoli consigli di cui tener conto nel momento in cui ci accingiamo a stilare i trafiletti pieni di cognomi, molti senza volto, ci sono! Il numero e il tipo di invitati cambiano molto in base alla cerimonia che si sta per svolgere.

Matrimonio tradizionale

Partiamo con l’analizzare la categoria del “matrimonio classico”, quello in cui a sposarsi sono due nubendi alle prime nozze. Siccome, in effetti, in questo caso, ad invitare amici e parenti sono le due famiglie dei futuri sposi, gli ospiti saranno scelti dai due fidanzati di comune accordo con le proprie famiglie di origine. Per quanto possa sembrarci assurdo chiamare a partecipare alle nostre nozze qualcuno che non abbiamo mai visto, come uno zio lontano o una cugina sconosciuta, prima di correre a conclusioni affrettate, dobbiamo stabilire in che tipi di rapporto questi parenti sono con i nostri genitori. Sono loro che “annunciano” il nostro matrimonio e, pertanto, dobbiamo ascoltare anche il loro parere. Non alziamo l’ascia di guerra, ma discutiamone insieme.

Matrimonio tra intimi

La crisi economica e le nuove mode hanno fatto tornare di moda i matrimoni con pochi invitati. Gli sposi preferiscono condividere il loro giorno più bello con amici e parenti stretti ed è ovvio che, in questo caso, a poco valgano i rapporti di bassa consanguineità. E’ giusto che sia la coppia a decidere chi invitare e chi no. Se si fa questo tipo di scelta c’è un motivo e contraddirsi solo per volere di mamma e papà non avrebbe molto senso. Soprattutto chi convola a nozze dopo una lunga convivenza, durata anni, non ama molto la festa in pompa magna, ma preferisce, giustamente, una cerimonia più raccolta e intima.

Seconde nozze

Anche per le seconde nozze non è molto indicato organizzare una cerimonia particolarmente affollata così come si è fatto per il matrimonio precedente. Quando ci si sposa per la seconda volta sono gli sposi a fare gli inviti e le famiglie di origine centrano poco e niente. Un festeggiamento molto sfarzoso sarebbe fuori luogo, meglio qualcosa di semplice e raffinato con le persone più vicine a noi. Magari, se vogliamo che prendano parte anche parenti intervenuti alle prime nozze, possiamo organizzare un piccolo rinfresco a casa e invitarli per una fetta di torta e un calice di spumante!

SIMILAR ARTICLES

0 7.716 views

0 11.358 views

0 7.782 views