Abito da Sposa
Come scegliere il vestito seguendo moda e tradizione. Ecco qualche modello

0 4.730 views
jolies collezione sposa 2014_1

Internazionale è l’aggettivo che meglio descrive la linea Jolies proposta da Alessandra Rinaudo, creatrice delle collezioni di Nicole Fashio Group. Per gli abiti della linea Jolie la designer trae spunto dalle tendenze delle spose sparse nel mondo adattandole al gusto italiano, per spose originali che vogliono stupire con gusto ed esprimere le proprie tendenze cosmopolite.

Grande attenzione e risalto posto sulle scollature dei bustini, a cuore o all’americana , senza alcun timore di osare sul retro dell’abito, con profonde scollature che lasciano la schiena nuda, per un effetto di grande sensualità, ripresa nei modelli con spacchi sulle gonne. Le amanti del monospalla troveranno ampia scelta di modelli per un effetto etereo che riporta subito alla mente le divinità dell’antichità greco-romana, per chi ha l’animo della dea piuttosto che della principessa. La linea Jolies non delude nemmeno le amanti del colore, arricchendo di dettagli in blu alcuni modelli proposti nella collezione 2014.

In ogni abito, che sia caratterizzato da linee affusolate che esaltano la femminilità o da ampi volumi si ritrovano le caratteristiche della linea Jolie, ovvero unire la tradizione alla modernità dei tagli e delle tendenze per una sposa cosmopolita.

Chiffon e tulle sono tra i materiali privilegiati nella linea, uniti al pizzo francese e al tessuto duchesse, o alla delicata organza.

0 4.944 views
romance collezione sposa 2014_1

Se avete sempre sognato uno stile da principessa per il giorno del “Si” non potete che orientarvi verso la linea Romance del Nicole Fashion Group. Corpetti completamente lavorati con cristalli che diventano delle vere e proprie opere d’arte e gonne ampie trovano la più alta espressione nella linea Romance realizzata da Alessandra Rinaudo.

Una collezione di abiti preziosa ed elegante per coronare il sogno di spose romantiche e sofisticate che vogliono brillare con stile ed essere ammirate nel loro splendore, ma sempre con eleganza e gusto. Scolli a cuore, corpetti ricamati e gonne a balze ed ampie sono le caratteristiche della linea Romance di Nicole, ma trovano posto anche modelli a sirena o con volumi più ridotti, per accontentare tutte le spose.

I corpetti lavorati a mano sono un capolavoro di artigianalità, ricamati in un tripudio di cristalli e swarowky e seguono le linee del busto esaltandone la femminilità; le gonne sono romantiche ed importanti, in tulle, pizzo o organza per equilibrare i bustini già riccamente lavorati.

 

0 2.921 views
colet collezione sposa 2014_4colet collezione sposa 2014_4

Delle linee proposte dal Nicole Fashion Group, la casa di moda di Alessandra Rinaudo, Colet è indubbiamente la più romantica con abiti che “brillano” grazie alla purezza delle linee o ai dettagli in cristalli che impreziosiscono gli abiti conferendogli un tocco glamour.

I particolari brillanti da un lato e  i dettagli colorati dall’altro – fiori, cinture o ricami sul corpetto o sulla gonna – conferiscono a questa linea uno stile più giovane e fresco, incontrando il gusto delle spose tradizionali ma anche di quelle più frizzanti che possono anche optare per un abito completamente colorato come la proposta in lavanda con gonna ampia, scollo a cuore e un tocco di luce sul corpetto dato dal decoro in cristalli.

Nella collezione 2014 Colet troviamo il pizzo tra i protagonisti indiscussi a decorare tessuti morbidi che prendono forma in gonne dai volumi importanti, scolli a cuore  ma anche molti abiti scivolati; quest’ultimi in particolare sono caratterizzati da un’estrema delicatezza e da un’accentuata limpidezza e nella loro apparente semplicità esprimono un’assoluta eleganza.

 

 

0 3.448 views
nicole collezione sposa 2014_2

La creatività della designer Alessandra Rinaudo dal 1996 anima la casa di moda da sposa piemontese Nicole Fashion Group, in cui artigianalità, classe ed eleganza sono i valori guida di ogni creazione che rende speciale la sposa che la sceglie.

Nicole è la linea che mantiene il nome dell’azienda, ma altre quattro collezioni ricche di proposte (Colet e Jolie, più giovanili; Romance; e la linea haute couture Alessandra Rinaudo) ognuna con la sua personalità e caratteristiche amate dalle spose d’Italia negli atelier a Milano, in via Montenapoleone, Torino, Manta, Centallo e Alba, Bassano del Grappa e Savona, ma anche dalle spose internazionali con le sue vetrine sparse per il mondo.

Per la collezione 2014 Nicole conserva la sua anima romantica e chic ma contemporanea, per una sposa attenta ai trend della moda. Abiti eleganti e ricercati con una cura dei più piccoli dettagli, in cui si gioca con la preziosità del pizzo francese, la sensualità delle trasparenze mai eccessive e la leggerezza e i volumi dell‘organza o del tulle. Materiali così preziosi si fondono in linee e forme studiate per esaltare la femminilità e garantire una vestibilità ottimale di ogni modello: “a sirena”, con gonna ampie, con strascico,  con la corsetteria più sofisticata.

Per quanto riguarda i colori, naturalmente, non c’è solo il bianco ma anche tinte tenui e delicate (scelte da molte spose) come rosa antico o cipria.

0 4.361 views

Dodici sono gli  abiti della nuova collezione sposa di Alberta Ferretti Forever 2014. Leggiadri e delicati, sanno rendere indimenticabile il giorno delle proprie nozze incarnando magicamente il  più romantico sogno d’amore.

Gli indiscussi protagonisti di questa collezione sono l’organza e lo chiffon di seta, impreziositi da ricami, perline, Swarovski ed elaborati pizzi. Il candido bianco, fa risplendere la raffinatezza e l’ eleganza di questi modelli fiabeschi che, non a caso hanno il nome dei luoghi più  magici e suggestivi: Alhambra, Balmoral, Buckingham, Hermitage, Kensington, Rivoli, Schönbrunn, Stirling, Topkapi, Venaria, Versailles, Windsor.

Gli abiti, lunghi e quasi sempre dalle gonne a corolla si alternano a capi più sofisticati, come i monospalla in chiffon e pizzo decorati con fiocchi.

A incorniciare il viso della sposa troviamo delicate coroncine di fiori e cerchietti di perline ma, per la gioia delle più romantiche, vi è anche l’alternativa di lunghi veli bordati di pizzo chantilly.

Per chi ha il busto e le braccia esili è perfetto l’abito Hermitage con bustier e maniche lunghe in pizzo con disegni a tema floreale riportati anche sul fondo della vaporosa gonna.

Il modello Balmoral si adatta alle donne più giovani, quelle dallo spirito ribelle; Il bustino lascia le spalle scoperte esaltando schiena e décolleté, le maniche sono a tre quarti in pizzo e la lunga gonna con strascico si caratterizza per  i giochi di sovrapposizioni. In testa un’idea originale che ben si abbina al modello è una fascia in pizzo da annodare a piacimento.

Sovrapposizioni sublimi e delicate si notano anche nell modello Kensington che presenta una gonna  ricca di ruches, studiate per offrire movimento all’abito; il  bustier  è molto semplice, ma impreziosito da fiori e un piccolo bolero in organza che copre le spalle.

Sull’ esemplare  Alhambra  invece risaltano plissettature e  tagli geometrici che mettono ben in evidenza la silhouette femminile. La semplicità di quest’abito senza dubbio saprà convincere anche le più minimaliste.

Come nelle precedenti collezioni sposa, Alberta Ferretti offre un servizio esclusivo e su misura che permette l’assoluta personalizzazione dell’abito.

0 5.059 views

Un abito con svarowski e diamanti cosparsi su tutto il corpo  fa luccicare la sposa trasformandola in una stella preziosa. Questo trend ricerca spose che brillano come diamanti i quali intercettano la luce e la riflettono facendola vibrare ad ampie sfaccettature.

Preziosi ed impegnativi gli abiti gioiello si adattano a cerimonie sontuose e molto eleganti; tra i più apprezzati troviamo la collezione realizzata da Jenny Packham per questo autunno 2013 che riporta abiti con decorazioni che danno effetti molto elaborati e chic. La collezione spazia tra abiti scivolati o a trapezio,  spalle coperte da maniche in voile e pizzo o scoperte e messe in risalto da una scollatura a cuore o diritta. Tra i modelli più belli e particolari di Packham vi è il modello scivolato dalla linea sinuosa,  realizzato in chiffon e decorato da pietre argentate che si schiudono sul seno.

Ines Di Santo, Mark Zunino e Amsale hanno scelto di decorare il corpetto e il bustino dei loro abiti con pietre brillanti e opache .

Anche Paola D’onofrio ha progettato abiti molto preziosi che hanno la loro particolarità nel corpetto decorato di perline e Swarovski.

Non è importante che l’abito sia rivestito completamente di decorazioni per far brillare la sposa, bastano anche piccoli particolari come ad esempio un modello liscio dotato di una scollatura tempestata da pietre luminose o un abito dalla linea dritta e sobria con maniche o spalline impreziosite.

Anche i dettagli sono molto importanti per una sposa che vuole brillare di luce propria, tra questi troviamo :

I gioielli che in questo caso devono essere sobri e semplici ma tanto luccicosi;

Una cintura arricchita da brillantini o paillettes che può rendere l’abito ancora più magico;

Dècolletè o sandali con un semplice tocco di luce ;

Fermagli o coroncine che regalano luminosità anche all’acconciatura.

 

 

 

0 4.560 views

Pronovias è una celebre griffe spagnola che da anni detta tendenze innovative in fatto di moda nuziale.

Semplici nelle linee ma ricercati nei dettagli, i nuovi abiti Pronovias sono la scelta perfetta per chi desidera sentirsi una vera principessa.

La sfilata della collezione moda 2014 ha visto trionfare il candido pizzo che è uno dei tessuti più amati dalle spose di tutti i tempi per il suo romanticismo e la sua eleganza.

Questo delicato tessuto non solo riveste le gonne scivolate e i corpetti con scollatura diritta o a cuore ma persino le spalline più o meno ampie come si può notare dai modelli Layanne, Letha e Letour, quest’ultimo caratterizzato da corte maniche. Nel modello Lanete invece spicca il pizzo nelle maniche lunghe; mantiene lo stesso stile Lester, caratterizzato però da una scollatura all’americana. Non mancano alla collezione creazioni con gonne ampie realizzate in organza, tulle e altri tessuti leggeri come si riscontrano nei modelli Leonie, Lavada e Laste. Danno un delicatissimo effetto di petali gli esemplari Ledurne, Licia, Lexas e Leante.

Pronovias ha voluto accontentare anche le spose più eccentriche con sofisticati modelli corti, impreziositi da pietre, tocchi d’oro e piumette come quelle proposte nel modello Legatte.

Tutta la linea è ispirata un po’ al Barocco ed ha una predilezione per i modelli a sirena, le gonne ad “A” e le maniche lunghe che incorniciano scolli a barchetta lasciando le spalle scoperte.

Sottilissimi cinturini completano il look nuziale della sposa più romantica marcandone i fianchi e spezzando contemporaneamente con un pretesto moderno gli abiti più classici. Ne è un esempio il modello Lambina che si presenta raffinato e chicchissimo con manichine e top in pizzo e una lunga gonna con strascico

Di veli da sposa ce ne sono di tutte le lunghezze; non mancano accessori molto sfarzosi per capelli, bouquet colorati e dettagli floreali che rendono unico il look nuziale.

Che ne dite? Qual è il vostro modello preferito?

0 2.441 views

Oggi la gravidanza al di fuori del matrimonio non è più considerata un tabù.

Sono tante le coppie che decidono di compiere il grande passo nel momento in cui scoprono di aspettare un bebè. Pronunciare il fatidico “SI in questo caso ha un valore ancora più grande perchè si estende la promessa d’amore anche al piccolo.

Anche la sposa in dolce attesa ha diritto ad indossare un bell’ abito nel suo giorno speciale; nei primi mesi la pancia si vedrà poco e perciò si avrà la possibilità di scegliere tra più modelli.

La moda propone abiti molto deliziosi anche per quelle donne che sono già in uno stadio più avanzato della gravidanza. Vari atelier dispongono di sezioni dedicate esclusivamente alle sposine gravide e mettono a disposizione sarte per eventuali modifiche.

La prima cosa da considerare è : quanto si vuole mettere in evidenza le forme arrotondate? in base a tale decisione si può optare per diverse tipologie di abito.

Modelli da escludere e da preferire :

Quelli a sirena o troppo fasciati è bene evitarli! Vi stringeranno troppo sulla pancia apportandovi fastidio per l’intera giornata.

Quelli a stile impero,con la vita tagliata sotto al seno e gonne leggermente  svasate e drappeggiate, sono ottimi per camuffare o esaltare carinamente il pancione. Le spalline spesse offrono un supporto necessario ai seni e una scollatura ampia può nascondere il volume del busto. In  fine, per quanto riguarda le ornamentazioni, meglio prediligere dettagli discreti come semplici punti luce su seno e spalline.

Suggerimenti sul colore dell’abito :

Oltre al bianco e all’avorio, hanno un effetto molto raffinato ed elegante  il grigio perla,il rosa cipria e l’azzurro polvere.

La  scelta delle calzature :

Per quanto riguarda le scarpe dovranno essere scelte in base alla comodità, perciò evitate di affaticare le gambe e la spina dorsale con tacchi  molto alti. Potreste anche considerare delle semplici  ballerine, magari impreziosite da luccicanti swarovski . Qualsiasi sia la vostra scelta abbiate cura di provarle più volte prima del matrimonio in quanto i vostri piedi a causa della gestazione tenderanno a gonfiarsi facendovi correre il rischio di non riuscire ad infilarle.

0 2.880 views

Tutte le creazioni di Carlo Pignatelli rappresentano il simbolo del made in Italy e si contraddistinguono per l’attenzione al dettaglio e la lavorazione sartoriale.

Per Carlo Pignatelli la sposa primavera estate 2013 è romantica, raffinata e sensuale. Gli abiti sono realizzati con tessuti preziosi come lo chiffone, la duchesse di seta, il pizzo rebrodè e la georgette, in oltre volant, balze e ruches contribuiscono a renderli ancora più femminili in quanto donano volume e sinuosità alle forme.

La Collezione Fiorinda è una linea più accessibile,ma nonostante ciò i tessuti sono sempre di qualità ottima così come il taglio e le applicazioni confezionate interamente a mano. E’ sicuramente una delle più pregiate proprio perchè gli abiti sono caratterizzati da quello stile unico. Questa collezione comprende oltre 50 modelli differenti, in modo che ogni futura sposa abbia la possibilità di trovare l’abito dei propri sogni. A farla da padrona su tutti però è lo stile sirena che evoca le grandi dive di Hollywood, declinato in differenti tessuti dalla duchesse di seta al tulle doppiato.

Lo stile Pignatelli incarna la perfetta conciliazione tra tradizione e modernità, non mancano infatti, all’interno elementi classici come lo strascico.

I corpetti risultano grandi protagonisti, sempre arricchiti da dettagli preziosi come brillantini, perle, pizzi o fiocchi, si presentano aderenti oppure morbidi quasi sempre con una scollatura a cuore.

La sposa di Carlo Pignatelli mostra la propria sensuale femminilità, attraverso tubini che evidenziano la silhouette, schiene scoperte, spacchi mozzafiato che poco lasciano all’immaginazione; ad ogni modo si tratta di una sensualità elegante e mai esageratamente esibita.

Il bianco è il colore predominante di questa collezione …

Tra i modelli della collezione  Fiorinda primavera estate 2013 emerge l’abito Elsa, ricco di tanti elementi diversi; il bustino senza spalline con scollo a cuore è doppiato da una rete in tulle, perline e applicazioni in pizzo che vela e impreziosisce la scollatura e le spalle. Completano questo stupendo abito una romantica rosa in organza applicata sul retro, in corrispondenza  del punto vita e una gonna drappeggiata a balze che si apre morbida con una linea ad A.

Cinzia, l’abito a stile impero che richiama la silhouette della dea greca, ha un bustino drappeggiato con scollo a cuore, impreziosito da una da una linea di punti luce che continua sulle spalle; accarezza le forme grazie alla georgette.

Emanuela, l’abito a sirena in tulle doppiato, è molto seducente e richiamale le grandi dive del cinema. E’ arricchito da applicazioni come fiori, perline e punti luce che ricoprono l’abito fino all’ apertura della coda.

Esmeralda è la variante in pizzo rebrodè e presenta un corpetto a cuore, con applicazioni di piccole paillettes color avorio e un fascio di rose in tessuto applicato sul retro all’altezza dell’attaccatura della coda.

0 4.124 views

In questi ultimi tempi acquistare  l’abito da matrimonio non è affatto economico, soprattutto perché atelier e negozi specializzati valutano in modo eccessivo i loro capi.

Il prezzo medio per l’acquisto di un abito da sposa gira intorno ai 2.000 euro, ma aggiungere questa cifra al resto delle spese per la cerimonia non è sempre fattibile per chiunque.

Il modo alternativo per rendere giustizia ai nostri desideri è quello di rivolgersi all’estero. Infatti oggi grazie al made in China è possibile acquistare l’abito da sposa dei sogni a prezzi stracciati, praticamente alla portata di tutti; è senz’altro discutibile la qualità dei tessuti, ma ciò non va affatto a peggiorare l’estetica.

I prezzi medi si aggirano intorno ai 100 euro per modelli che oggettivamente si presentano stupendamente e curati nel dettaglio; basta un semplice clic in internet per trovare centinaia di proposte di abiti nuziali realizzati su misura, assolutamente low cost.

Per le taglie? Molti si porranno questa domanda,  la maggioranza dei siti mette a disposizione del cliente delle tabelle grazie alle quali, con semplici misurazioni, si può risalire alla taglia giusta, evitando spiacevoli inconvenienti. Talvolta  si renderà comunque necessario qualche ritocchino dalla sarta.

Si può spaziare da ebay.com a siti come lightinthebox.comwww.weddingdressunion.com e tanti altri ancora, facendo ovviamente attenzione a non incappare in qualche truffa.

Ovviamente questo tipo di acquisto presenta oltre a tanti pro, anche dei contro che vanno dal pagamento anticipato, a nessuna prova dell’abito con le tante paure ed ansie generate dai  lunghi tempi di attesa.

Moltissimi degli acquisti provenienti dalla Cina godono  di una forma di garanzia che cautela il consumatore da eventuali difetti dell’articolo acquistato. Si può perciò rispedirlo al mittente chiedendo un rimborso, in alternativa sostituirlo con un altro capo. Non pensare perciò di acquistare un abito da sposa dalla Cina se non lo fai almeno sei mesi prima del tuo matrimonio; potresti pentirtene amaramente!

Le  spedizioni nella maggior parte dei casi vengono effettuate mediante corriere espresso a costi ragionevoli. Bisogna sapere inoltre che qualsiasi ordine effettuato in  paesi extraeuropei può essere soggetto a controlli doganali, quindi ci sono possibilità di dazi o IVA aggiuntivi da mettere in conto.

ULTIMI ARTICOLI