Tags Posts tagged with "matrimonio"

matrimonio

0 3.254 views

Nonostante l’organizzazione di un matrimonio a Las Vegas non sia delle più semplici, restano tantissime le coppie  che decidono di celebrare  lì  il loro matrimonio.

Prima di imbattersi in questo è necessario conoscere alcune importanti informazioni per evitare spiacevoli sorprese, come ad esempio una non validità del matrimonio.Infatti non tutte le coppie che hanno voluto affrontare questa strabiliante esperienza ne hanno tratto successo, per questo è importante affidarsi ad un intermediario di fiducia o ad un wedding planner che possa guidare gli sposi nella scelta delle prestazioni più valide.

LasVegas è rinominata perché ha a disposizione una moltitudine di cappelle, piccoli e romantici luoghi dove è possibile celebrare le nozze in qualsiasi ora del giorno e della notte.

Sono molti i reverendi sempre disponibili  ma uno dei più importanti è J.O.Frehner  che in oltre 40 anni di attività ha raggiunto il record assoluto celebrando quasi 70.000 matrimoni.

Tra le cappelle più celebri perché protagonista di molti film e nozze di star troviamo  : la Little White Chapel che propone diversi pacchetti matrimonio a seconda del budget degli sposi, in questo luogo è possibile sposarsi in sella alla propria moto o seduti in auto (Drive Thru Wedding).

Si può anche optare per le soluzioni di Viva Las Svegas che tra tutte le organizzazioni è quella che  dà più ampio spazio alla fantasia con 30 temi matrimoniali in 12 diverse cappelle dove è possibile rendere il proprio matrimonio oltre che stravagante davvero originale.

Un’ ulteriore alternativa è la famosa Graceland Chapel che ha oltre 50 anni, proprio lì si sono sposati Bon Jovi e, naturalmente, Elvis Presley, dal quale prese il nome. Questa è interamente  dedicata ai matrimoni celebrati da Elvis dove non solo è possibile scegliere le sue canzoni ma si può addirittura essere sposati dal cantante in persona.

In fine se il sogno di sempre è una cerimonia più tradizionale in una location da sogno non c’è  luogo più adatto del Bellaggio, uno splendido hotel con a disposizione due cappelle e una meravigliosa terrazza dalla quale è possibile ammirare lo spettacolo delle fontane che da sempre lo rendono l’hotel più romantico della zona.

Contrariamente a come molti pensano, un matrimonio contratto a Las Vegas ha valore legale ed è riconosciuto in Italia, quindi non è una cosa da fare per gioco.

 

 

 

0 6.551 views

Le partecipazioni di nozze anche se sottovalutate da molti sposi, rappresentano il vero biglietto da visita di un matrimonio.

Una persona attenta, trarrà dal tipo di partecipazione ricevuta, diverse considerazioni sul tono del matrimonio, su come dovrà vestirsi e addirittura su che tipo di regalo indirizzarsi.

Esempi in carta a mano di Amalfi con le iniziali degli sposi incise in rilievo color oro, suggeriscono una cerimonia molto elegante; una partecipazione con disegni spiritosi e ricca di colori aspira ad un matrimonio allegro e giovanile;

Il carattere e il colore della stampa vanno scelti considerando lo stile della partecipazione, quello più elegante in assoluto è il corsivo inglese, che è anche il più utilizzato nei colori del seppia, grigio o dorato. Se si cerca uno stile meno impegnativo la scelta può ricadere su altre tinte come il blu, il verde o il viola.

Le partecipazioni vanno spedite circa tre mesi prima della data del matrimonio, queste possono essere anche consegnate a mano dagli sposi; molto importante è che i nomi dei partecipanti non siano stampati a macchina ma bensì scritti a mano.

Sia i menù che i segnaposto vanno abbinati alle partecipazioni, quindi vanno ripresi in egual modo carta e carattere di stampa .

I segnaposto vanno scritti a mano possibilmente con bella calligrafia, ognuno con un solo nome o una sola famiglia. L’importanza di questi dettagli che all’ apparenza potrebbero sembrare futili sottolineano la classe e l’eleganze  del matrimonio.

La Partecipazione più elegante e raffinata in assoluto è quella in carta D’ Amalfi, una carta pregiatissima, rinomata in tutto il mondo e lavorata secondo l’antica tradizione amalfitanaE’ realizzata in cotone  interamente a mano e  la si può trovare rivolgendosi alla Scuderia del Duca, un laboratorio situato a pochi passi dagli antichi arsenali della Repubblica.

Sin dal 1980 qui vengono praticate raffinatissime incisioni in oro e a secco su cartoncini con i capilettera, le acqueforti e la carta decorata esclusivamente a mano così da rendere ogni foglio un esemplare unico.

 

 

0 5.253 views

La più popolare delle coppie vip, Belen Rodriguez e Stefano De Martino sono ormai agli ultimi preparativi per il matrimonio che sarà celebrato  il 20 settembre a Comignago, un piccolo paese in provincia di Novara.

La cerimonia si svolgerà a Villa Giannone, una splendida tenuta immersa nel verde con  all’interno una cappella privata, l’Abbazia di Santo Spirito, che risale al 1200.

Il ricevimento organizzato dalla wedding planner Giorgia Matteucci sarà in stile hippie con musica reggae, canti e balli a piedi nudi fino all’alba.  Alcune voci hanno rivelato che ci saranno i fuochi d’artificio voluti da Stefano e che gli ospiti potranno assistere all’ esibizione della cantante americana Cheryl Porter, del gruppo The Choises e di un famoso dj set.

L’abito della sposa :

la showgirl sempre così attenta al look  ha deciso di optare per ben due abiti: uno per la cerimonia religiosa e uno per il ricevimento

A realizzarli non è uno stilista affermato ma bensì un nome emergente, Daniele Carlotta un designer siciliano che ha vestito anche Lana Del Rey e Lady Gaga. Uno dei due abiti sarà in pizzo francese con seta pregiatissima e cristalli Swarovski, senza scollatura ma con maniche ampie e lunghe come la gonna che arriva fino ai piedi. Probabilmente il secondo abito che indosserà la bellissima sposa per i festeggiamenti sarà molto più sexy ed appariscente.

L’abito dello sposo :

La scelta dell’abito del futuro sposo è caduta sullo stilista Giorgio Chiussi titolare della prestigiosa sartoria Chiussi di Udine che ha quasi 150 anni di storia e ha firmato lo stile di nobili, politici, ma anche di molti letterati e artisti: da Gabriele d’Annunzio, suo storico cliente, a Giorgio Albertazzi,  Giordano Bruno Guerri ecc…

la sartoria ha realizzato  due completi che Stefano De Martino indosserà nel suo grande giorno: uno per la cerimonia religiosa, particolarmente raffinato ed elegante, di colore blu con cravatta sottile e uno più disinvolto di colore nero senza cravatta, per il ricevimento successivo.

La lista nozze degli sposi :

La Rodriguez si è affidata allo store La Rinascente  di Milano per la lista nozze che secondo alcune indiscrezioni ha un valore che si aggira attorni agli 80.000 euro.

 

0 4.797 views

Le montagne creano paesaggi e atmosfere davvero uniche al mondo grazie ai panorami fiabeschi mozzafiato.

A differenza del mare, può essere vissuta in diversi periodi dell’anno, ognuno dei quali offrirà  scenari completamente diversi. Un matrimonio in montagna può rivelare piacevoli sorprese; è possibile infatti pensare di sposarsi in inverno, mentre inaspettatamente il cielo getta soffici fiocchi sul momento del bacio, così da ritrovarsi nel posto più freddo mentre ci si riscalda col caldo tepore dell’amore.

Si può pensare ad un matrimonio primaverile con infiniti prati verdi e laghi azzurro smeraldo, dove il suono delle campane del pascolo echeggia per tutta la valle. Matrimoni all’aperto, ma anche in accoglienti baite e alberghi dove creare suggestive scenografie.

Se sognate il vostro matrimonio in questo contesto, prendete in considerazione le Dolomiti, le più belle montagne della magica Italia, dichiarate Patrimonio dell’umanità, saranno di sicuro la scelta giusta. Se è un problema per i vostri invitati raggiungere la location perché troppo distante, potete organizzare un pullman che li accompagni.

Le possibilità sono molte, da una  piccola chiesetta in vetta circondata da prati in estate , e neve in inverno a romantiche baite, agriturismi con chef rinomati, alberghi antichi e moderni che coccolano come nessun’altro il loro ospiti. Qualsiasi sarà la soluzione scelta non si potrà che rimanerne estasiati.

L’amore per la natura non può che spingere a pensare alla montagna come meta del matrimonio e come disse Ruskin le montagne “Sono le grandi cattedrali della terra, con i loro portali di roccia, i mosaici di nubi, i cori dei torrenti, gli altari di neve, le volte di porpora scintillanti di stelle.”

Suggerimenti per  la location :

Le chiese di montagna sono piccole e deliziose, per quanto riguarda l’addobbo si  possono utilizzare decorazioni tipiche del posto come ad esempio: corteccia, rami, fiori e anche  frutti del bosco, more e lamponi selvatici.

Per la location della cerimonia di  idee ce ne  sono davvero tante, un esempio è il fantastico  Castel Ivano in Trentino alto adige un complesso affascinante e perfettamente conservato, unico nel suo genere, immerso in un estesissimo parco secolare. Offre ampie sale, saloni, fiorite corti, logge dove poter trascorrere magiche ore.

Un’ altra  location, tra le più esclusive e romantiche d’Italia è il Cristallo Hotel Spa & Golf di Cortina d’Ampezzo.

Un luogo magico contraddistinto dalla grande eleganza e raffinatezza, l’hotel , in linea proprio con le ultime tendenze del mondo del wedding, propone un pacchetto, chiamato Week end Nuziale, comprensivo di banchetto e pernottamento per gli ospiti.

Il pacchetto inoltre permetterà alla coppia di offrire ai propri ospiti una vera e propria vacanza all’ insegna del relax.

 

0 2.920 views

I  testimoni di nozze hanno un ruolo davvero importante, perché firmano  l’atto di  matrimonio insieme con la firma degli sposi. Da un punto di vista legale la figura del testimone è praticamente indispensabile per il compito che ricopre.Anche l’aspetto affettivo è molto rilevante e proprio per questo si preferisce assegnarlo a persone care che desiderano sostenere nel tempo l’amore della nuova coppia.Generalmente  si  preferisce attribuire questo ruolo a fratelli e sorelle, ma molte volte la scelta ricade anche su  altri parenti o amici fidati.

Sia per il matrimonio civile che per quello religioso basterebbe un testimone a testa, uno per lo sposo e uno per la sposa ma, Il più delle volte, i consorti  ne preferiscono di più, fino ad un massimo di 6. Essi sono chiamati ad essere i garanti legali e morali dell’unione matrimoniale per cui avranno sempre un ruolo fondamentale nella vita degli sposi.

Il compito dei testimoni : 

I testimoni hanno il compito di custodire le fedi nuziali durante la cerimonia che verranno poi date al sacerdote per il rito religioso o allo sposo per il rito civile.
Alla fine della cerimonia devono firmare per attestare la legalità della celebrazione e consegnare  l’offerta al sacerdote.

Anche durante i preparativi dovranno essere vicini agli sposi, magari essere artefici di sorprese, e perché no dell’organizzazione degli addii al celibato ed al nubilato.
Dovranno  distinguersi dagli altri invitati facendo un regalo importante agli sposi che ricambieranno il gesto con una bomboniera speciale.

Durante il ricevimento i testimoni siedono a fianco degli sposi al tavolo d’onore, solitamente è proprio il testimone dello sposo a proporre il primo brindisi.

Consigli per il look dei testimoni :

Il look deve essere curato e abbinato con la cerimonia, adeguato quindi allo stile dello sposo ad esempio : se  lo sposo è in tight, è richiesto lo stesso abbigliamento. Se in tono, il testimone può benissimo riutilizzare il proprio abito da sposo magari cambiando qualche piccolo dettaglio, come la cravatta e la camicia.

Mai indossare lo smoking ad un matrimonio.

Ideale per tutti i tipi di cerimonia è il classico completo scuro a due o tre pezzi, grigio o blu, con una camicia di colori tenui e cravatta abbinata.

Anche per una cerimonia informale l’abito scuro è doc.
Sono da evitare gli abiti chiari, a meno che non siano specificatamente richiesti dagli sposi.

Per le testimoni invece, la scelta non sarà facile in quanto le donne si trovano circondate da una varietà infinita di abiti con tonalità sgargianti, pastello, lunghi, corti, a fantasia, a tinta unita… per non parlare degli accessori!

si dovrà comunque  scegliere un abbigliamento che segua lo stile della cerimonia ma bandendo assolutamente l’ abito bianco; anche  Il nero è sconsigliato se il rito del matrimonio viene celebrato di giorno. Se l’ abito della sposa è lungo con lo strascico, allora anche la testimone può azzardare un abito lungo, al contrario, se la sposa è minimal è bene evitare abiti pomposi, dai colori troppo sgargianti. Inoltre  scollature eccessive potrebbero risultare volgari, se si vuole mostrare bisogna ricordare sempre di farlo con gusto ed eleganza.

 

0 2.043 views

Il corso prematrimoniale è d’ obbligo per le coppie che desiderano coronare il sogno del matrimonio in chiesa.

La sua durata può variare ma solitamente è di due mesi nei quali si avranno complessivamente una decina di incontri con il sacerdote ed altre coppie, tutte con la stessa aspirazione.

Ci si mette a confronto per scambiare idee ed esperienze e si affronta insieme un cammino spirituale, in modo da conoscere e approfondire il senso della cristianità.

I parroci godono di una libertà estrema nel decidere il programma da trattare, ma devono mantenere intatte le tre regole fondamentali suggerite dalla Chiesa:

1. Teologica;
2. Psicologica;
3. Morale;

Normalmente il corso si svolge nella parrocchia di residenza di uno dei due sposi e non per forza nella stessa in cui verrà celebrato il matrimonio.

Casomai nella coppia ci fossero problemi di tipo logistico lo si può seguire anche in due chiese differenti, quindi separatamente.

Di rado le parrocchie possono chiedere appoggio ai consultori per incontri di carattere non religioso, come ad esempio gli argomenti sulla procreazione.

Il contenuto principale di questo percorso è legato alla preghiera, alla riflessione,  alla lettura delle fonti bibliche e delle sacre scritture così da conoscere il vero significato del rito nuziale.

Il sacerdote poi  aiuterà le coppie a comprendere il messaggio di Gesù, la sua vita, il suo sacrificio e il mistero della resurrezione. Si affrontano anche tematiche che evidenziano gli sforzi e gli impegni da compiere nella creazione della nuova famiglia, dell’ educazione cristiana dei figli e dei problemi che si possono incontrare nella vita.

Affinchè tale preparazione possa svolgersi con la dovuta calma è opportuno che le coppie si presentino in parrocchia almeno un anno prima.

Terminato questo percorso sarà rilasciato un attestato che evincerà la partecipazione indispensabile per la celebrazione della cerimonia religiosa. L’attestato andrà poi allegato alla richiesta di matrimonio e sarà riconosciuto anche nelle altre parrocchie, nel caso si avesse intenzione di sposarsi in una chiesa diversa .

0 15.306 views

L’anello è da sempre il simbolo della promessa d’amore che l’uomo e la donna si scambiano vicendevolmente. Già ai tempi dell’antica Roma gli innamorati si donavano un cerchietto in ferro o in oro al momento del fidanzamento o della cerimonia nuziale.

E’, tuttavia, nel Quattrocento che l’anello di fidanzamento con diamante inizia a diventare un rito preliminae alle nozze. Da allora nulla sembra essere cambiato e il primo passo verso una dichiarazione d’amore solenne è regalare alla propria fidanzata un anello che le ricordi il momento in cui le abbiamo mostrato la parte più vulnerabile di noi stessi.

0 4.117 views
Immagine tratta da fotografi-matrimonio.com
Immagine tratta da fotografi-matrimonio.com

Quando la data del matrimonio si avvicina, il bisogno di predisporre gli invitati ai tavoli diventa un’esigenza assillante. Concentrarsi e decidere chi deve sedersi vicino a chi ha il suo bel carico di responsabilità.

Sono molti gli aspetti di cui bisogna tener conto quando si compone il tableau mariage, soprattutto, poi, nell’ambito strettamente familiare, che più di tutti nasconde dissidi e dissapori a lungo covati.

0 4.899 views

Organizzare le nozze con un finale a sorpresa è il desiderio di tutti gli sposi. Molto spesso si pensa ai fuochi di artificio per chiudere in bellezza quello che è il giorno più bello della vita.

Ci sono, però, delle idee alternative, molto più recenti e di gran moda per salutare, insieme agli ospiti, il tramonto del vostro ricevimento e l’alba della vostra nuova unione.

0 9.727 views

Quando si decide di sposarsi, la prima domanda di fronte alla quale si trovano i due sposi è: quale tipo di rinfresco scegliere? Meglio un buffet in piedi, un pranzo tradizionale o magari una cena? Prima di pensare a quali sono i gusti personali – che di certo incidono, ma non dovrebbero essere determinanti -, bisogna tener conto degli invitati e della loro fascia di età.

Le cose cambiano non poco se alla cerimonia parteciperanno per lo più giovani o anziani, se il numero degli sopiti è ingente o esiguo, se le nozze, infine, sono fissate per il pomeriggio o per la sera.

ULTIMI ARTICOLI